Documentazione del Programma Cinema 4D/BodyPaint 3D Riferimento Cinema 4D Cinema 4D Prime Viste e Finestre
Funzione disponibile in CINEMA 4D Prime, Visualize, Broadcast, Studio & BodyPaint 3D

Opzioni

Livello di Dettaglio

Definisce il LOD (Livello di Dettaglio) e cioè a quale livello di precisione saranno visualizzati nella Viewport determinati oggetti. Questi settaggi impostano a grandi linee il settaggio Livello di Dettaglio presente nei Parametri Progetto, dove è possibile definirlo con maggior precisione .

Livello di Dettaglio

Basso

25%

Medio

50%

Alto

100%

Questo parametro modifica il livello di dettaglio (LOD) mostrato su ogni oggetto per la tipologia di visualizzazione selezionata: più basso è il dettaglio, più veloce è la visualizzazione.

Usa Rendering LOD per Rendering Editor

Qui è possibile definire il livello di dettaglio di ogni vista e le rispettive impostazioni (ad esempio Superficie di Suddivisione o Metaballs) che devono essere utilizzate per il rendering.

Funzione disponibile in CINEMA 4D Prime, Visualize, Broadcast, Studio & BodyPaint 3D
Stereoscopico

Attivate questa opzione se volete una visualizzazione stereoscopica nella Viewport. Maggiori dettagli riguardanti la stereoscopia possono essere letti qui. Notate che la rappresentazione stereoscopica è possibile solo nelle viste Parallela o Prospettiva.

Shading Workflow Lineare

Qui è possibile disattivare la visualizzazione dei colori, degli shader, ecc. nella Viewport, in considerazione ad un workflow lineare.

OpenGL Migliorato

Utilizzate questa impostazione per definire se visualizzare la vostra scena in una determinata vista di editor con qualità OpenGl Migliorato. Più complessa è la scena, più lento sarà il refresh.

Notate che è possibile definire a livello materiale quale canale deve essere visualizzato (canale Editor).

Trasparenza

Usate questo parametro per definire se OpenGL Migliorato debba mostrare la trasparenza con una qualità elevata. Notare che l’antialiasing non funziona nella Viewport in questa modalità.

Ombre

Usate questo parametro per definire se OpenGL Migliorato debba mostrare le ombre.

Post Effetti

Usate questo parametro per definire se OpenGL Migliorato debba visualizzare i post effetti. Notate che OpenGL Migliorato supporta i post effetti di Cinema 4D solo fino ad un certo punto.

Disturbo

Sinistra: Visualizza OpenGL. Destra: Immagine renderizzata.

Qui potete attivare la visualizzazione dello Shader Disturbo per OpenGL Migliorato.

Riflessioni

Definisce se devono essere visualizzate oppure no le riflessioni per OpenGL Migliorato. Maggiori dettagli a questo link

SSAO

Definisce se deve essere renderizzata nella Viewport oppure no un’Occlusione Ambientale approssimativa insieme all’OpenGL Migliorato. Vedi anche SSAO.

Tassellatura

Definisce se per i rispettivi oggetti deve essere visualizzata la Tassellatura nella Viewport oppure no insieme all’OpenGL Migliorato. Vedi anche Tassellatura.

Profondità di Campo

Definisce se deve essere visualizzata una simulazione della profondità di campo per l’OpenGL Migliorato. Per maggiori dettagli vedi Profondità di Campo.

Usa Backface Culling

Utilizzate questa opzione per abilitare o disabilitare le retrofacce in modalità Linee. Questo può aumentare la velocità di visualizzazione e può anche rendere la scena più semplice da capire e modificare. DIsabilitando le retrofacce, tutte le superfici nascoste saranno invisibili. Una retrofaccia è una superficie che punta nella direzione inversa alla camera.

Cinema 4D conosce la direzione di una superficie esaminando la sua normale di superficie. Se la normale punta verso la camera, la superficie è una faccia frontale. Se la normale punta nella direzione opposta alla camera, la superficie è una retrofaccia e non viene mostrata quando Nascondi Retrofacce è abilitato. La Figura 1 mostra il principio di retrofaccia.

Figura 1.
Figura 2.

Per convenzione, le normali dovrebbero puntare fuori dalle loro superfici, come in Figura 1. Gli oggetti con le normali che puntano all’interno potrebbero mostrare dei difetti di visualizzazione. Per rimediare a questo, invertite le normali, come mostrato in Figura 2, usando il comando Inverti Normali (menu Mesh).

Le seguenti figure mostrano come agisce l’opzione Nascondi Retrofacce su una sfera.

Nascondi Retrofacce disabilitata (sinistra) e abilitata (destra).

Usa Editing Isoline

Se attivo, tutti gli elementi Superficie di Suddivisione (punti, bordi, poligoni) saranno proiettati su un oggetto Superficie di Suddivisione in modo che questi elmenti possano essere selezionati direttamente dall’oggetto stesso.

Nota:
Anche se sembra che modifichiate gli elementi sull’oggetto, in verità state solo scalando, estrudendo, tagliando, gli elementi dell’oggetto gabbia!

Colore Livello

Gli oggetti che sono stati assegnati ai livelli possono essere visualizzati nel colore del livello cui sono stati assegnati.

Normali Poligono

Se siete in modalità Poligono, qui potete attivare e disattivare la visualizzazione delle Normali Poligono.

Normali Vertice

Quando siete in modalità Usa Punto, Bordo o Poligono, potete usare questa opzione per attivare o disabilitare le Normali Vertice (vedi ancheNormali Vertice).

Usa Proprietà Shading

Se questa opzione è abilitata, gli oggetti useranno la modalità di visualizzazione definita nel tag Mostra (se presente). Gli oggetti senza tag Mostra continueranno ad usare le proprietà di shading della Viewport.

Usa Texture

Le mappature texture in tempo reale di Cinema 4D (RTTM) vi permettono di vedere le texture nel pannello vista in tempo reale. L’opzione Usa Texture controlla se le texture sono mostrate nell’editor (assicuratevi che la modalità shading corrente della vista possa visualizzare le texture).

In gestione Oggetti, potete usare un tag Mostra per attivare o disattivare una RTTM per ogni oggetto (Tag / Tag Cinema 4D / Mostra).

Ricordatevi che una RTTM è solo un’approssimazione del risultato renderizzato. Le RTTM possono differire in modo significativo, specialmente nel caso di oggetti larghi che si estendono verso l’orizzonte.

Usa Raggi X

Per entrare in modalità Raggi X, abilitate questa opzione. Se l’oggetto attivo è un oggetto poligonale, diverrà semi trasparente, in modo che possiate vederne tutti i punti e i lati.

Questa opzione è particolarmente utile quando si modellano poligoni base, dato che essa vi permette di vedere le superfici nascoste in Gouraud shading e nelle modalità Quick Shading.

In alto: modalità Raggi X spenta; in basso: modalità Raggi-X attiva.

Luce di Default...

Questo comando apre la gestione Luce di Default. Tramite questa gestione, è possibile illuminare in modo rapido gli oggetti selezionati da qualsiasi angolazione. Basta trascinare la sfera ombreggiata per impostare l’illuminazione nell’angolo desiderato (la modalità di visualizzazione cambierà automaticamente a Quick Shading).

Per resettare la luce di default all’angolazione originale, cliccate con il tasto destro del mouse (Windows) o Command-Clic (Mac OS) sulla sfera ombreggiata. Se la vostra scena contiene luci, la luce di default sarà ignorata quando andate a renderizzare.

Ogni visuale ha la propria luce di default. I suoi settaggi sono salvati nel file della scena.

La luce di default è costituita da due fonti di luce, una opposta all’altra. Ciò assicura che tutta la scena sia illuminata. Tuttavia, quando renderizzate, verrà considerata solo una di queste sorgenti di luce.