Documentazione del Programma Cinema 4D Riferimento Cinema 4D Funzionalità Avanzate Advanced Render
Funzione disponibile in CINEMA 4D Visualize, Studio

Displacement Sub Poligonale

Eclisse solare a Friedrichsdorf, Germania: la texture in displacement sulla sinistra (senza colori) è responsabile del SPD sulla destra. L’altezza del SPD è stata esagerata per scopi illustrativi.

In principio, il displacement sub poligonale (in seguito SPD) è simile al displacement: un oggetto viene deformato durante il rendering in base alla tavolozza di una texture in scala di grigi o a colori. Il trucco sta nella suddivisione relativamente elevata, regolabile e interna dell’oggetto, la quale consente strutture molto dettagliate senza dover realmente suddividere l’oggetto in modo permanente. In molti casi, è impossibile raggiungere lo stesso grado di dettaglio attraverso la modellazione perché la cosa richiederebbe troppa memoria.

Piuttosto, potete usare una texture (es. immagini TIFF a 16 bit) per aggiungere un livello di dettaglio estremamente alto ad un oggetto che, a confronto, ha pochi poligoni.

Cinema 4D usa un sistema avanzato di gestione della memoria in modo da consentire il rendering di oggetti altamente suddivisi con SPD. SPD estende la durata del rendering, dal momento che renderizzare geometrie reali con una memoria sufficiente risulta, con poche eccezioni, sempre più veloce che renderizzare poligoni virtuali.

Se avete mappe di rilievo usate in precedenza, potete ora usare le mappe con SPD alla pagina displacement anziché nel canale rilievo, così da ottenere risultati migliori nella maggior parte dei casi.

Dal momento che SPD è calcolato durante il processo di rendering, come anche il displacement normale, non è possibile creare geometrie con Stato Corrente ad Oggetto.

SPD offre i seguenti vantaggi:

Non scordate che Cinema 4D ha shader che possono essere animati per realizzare animazioni sofisticate. Combinate diversi shader di disturbo animati con lo shader livello per creare, ad esempio, una superficie oceanica in movimento.

Troverete i parametri SPD nella tab Displacement nell’Editor Materiale o in gestione Attributi. C’è anche un’opzione nel menu Preferenze, Displacement (MB), che controlla l’ammontare di memoria assegnata a SPD.