Documentazione del Programma Cinema 4D/BodyPaint 3D Riferimento Cinema 4D Cinema 4D Prime Gestione Attributi
Funzione disponibile in CINEMA 4D Prime, Visualize, Broadcast, Studio & BodyPaint 3D

Come utilizzare la Gestione Attributi

Modifica

Per modificare i parametri in Gestione Attributi, procedete come segue:

Nei campi numerici possono essere inserite delle formule. E’ possibile inoltre inserire valori per selezioni multiple di oggetti. Si veda Formule per i dettagli.

Vedere Crea Chiavi in Gestione Attributi per informazioni su come creare, modificare e cancellare keyframe in Gestione Attributi.

Navigare nella Gestione Attributi

Nella parte superiore della Gestione Attributi troverete delle tab che raggruppano i parametri dell’elemento selezionato. Per visualizzare un gruppo di parametri, cliccate sulla tab. I parametri appariranno sotto le tab, dove sarà possibile modificarli.

Per visualizzare più gruppi di parametri, cliccate il tasto destro (Windows) o shift (Mac OS) per ogni singolo gruppo di tab. Per rimuovere una tab dalla selezione, cliccate nuovamente il tasto destro o Shift. Le tabelle selezionate sono di colore più chiaro.

Ci sono altri modi per navigare nella Gestione Attributi:

Trascinate in una parte vuota della Gestione Attributi per scorrere i parametri.

Pulsante Archiviazione Storico

Cliccando con tasto destro sulla freccia di navigazione si aprirà un menu con gli elementi visualizzati in precedenza, per un accesso veloce a questi elementi.

Sono presenti tre pulsanti per lo storico sotto il gruppo tabelle parametri: una freccia sinistra, una freccia destra e una freccia verso l’alto. Cinema 4D archivia lo storico degli elementi mostrati in Gestione Attributi. Usate questi pulsanti per navigare tra di essi.

Cliccate la freccia destra o sinistra per spostarvi avanti o indietro di un elemento nel rispettivo storico.

Cliccate la freccia verso l’alto per spostarvi di un livello. Questo sistema lavora anche con gli shader. Ad esempio, supponiamo che abbiate creato un materiale e caricato uno Shader Fusione nel suo canale colore. Si avrà in questo modo uno shader all’interno dello shader. Utilizzando la freccia verso l’alto, è possibile vedere i settaggi del livello superiore.

Per i tag, questo pulsante si adatterà ai parametri dei relativi oggetti.

Filtro

Solo i parametri che contengono il termine "Clip" sono visualizzati.

Vi è mai capitato di perdervi tra gli innumerevoli parametri della Gestione Attributi? Provate a cliccare sull’icona di ricerca, nella barra in alto a destra della Gestione Attributi. Potete inserire un termine specifico nel campo che appare, con cui filtrare i risultati. Nei risultati di ricerca saranno inclusi solo i parametri che contengono questo termine o stringa. Anche i termini nascosti nei menu di selezione possono essere inclusi nella ricerca.

Suggerimento:
Caratteri speciali come ".” o "/” non sono permessi.

Il filtro funziona su tutti gli elementi, anche se un elemento viene visualizzato nella Gestione Attributi, esso sarà influenzato dalla ricerca filtrata.

Selezionare con doppio clic

Solo perché i parametri di un elemento vengono visualizzati nella Gestione Attributi, ciò non implica necessariamente che l’oggetto sia attualmente selezionato. Ciò può accadere, ad esempio, se la Gestione Attributi è bloccata. Cliccando due volte sull’icona di un elemento in alto a sinistra nella Gestione Attributi si selezioneranno automaticamente gli elementi nella corrispondente finestra di Gestione. Con questo metodo è possibile selezionare i seguenti elementi:

Modifica Simultanea dei Parametri

Dall’alto in basso: stato Iniziale; +CTRL, tutti i valori saranno applicati ai parametri selezionati; +CTRL + SHIFT tutti i parametri saranno modificati.

Parametri dello stesso tipo possono essere impostati simultaneamente allo stesso valore. Selezionate semplicemente tutti e quattro i parametri (selezionate il primo, premete Shift e cliccate sull’ultimo) e, mentre premete anche il tasto CTRL, trascinate lo slider o cliccate una delle frecce appartenenti al rispettivo valore.

Potete anche inserire un nuovo valore manualmente e premere CTRL+RETURN

Ciò funziona anche per i campi opzioni (selezionate le rispettive opzioni e cambiatele premendo CTRL+clic) e i campi di testo (selezionate più campi di testo, inserite il testo in uno solo di essi e cliccate CTRL+RETURN).

Se devono essere modificati vari valori allo stesso tempo, premete SHIFT+CTRL mentre modificate il valore.

Resettare i parametri: una volta che dei valori sono stati modificati, ma non confermati (es. se lo slider non è ancora stato rilasciato; o se il pulsante del mouse non è ancora stato rilasciato; o se il tasto RETURN non è stato ancora stato premuto dopo aver inserito un valore) essi possono essere ripristinati al loro stato iniziale premendo il tasto Esc.

RELEASE 20

Cursori Campo

Le Liste di Campi offrono dei tipi particolari di cursore molto più intuitivi e veloci da usare rispetto a quelli di altre funzionalità. Il cursore intero funziona come un singolo elemento interattivo e cliccabile.

Funzionano così:

  • Cliccate sul cursore e trascinate a sinistra o a destra
  • Cliccate e rilasciate su un punto specifico del cursore
  • Cliccate mantenendovi su un valore e trascinate verticalmente il mouse
  • Premete Ctrl/Cmd insieme ai metodi sopracitati per impostare selezioni multiple allo stesso valore. Se premete anche il tasto Shift, saranno mantenute tutte le differenze di valore.
  • Doppio clic sul cursore, o clic sul contrassegno giallo, per inserire un valore numerico (da confermare con tasto Enter/Invio sulla tastiera). Il valore può essere aumentato o diminuito con i tasti freccia su/giù.

Riportare i Parametri al Valore Predefinito

Cliccate con tasto destro sulla freccia per riportare i settaggi di un parametro al valore di default (il valore definito alla creazione dell’elemento). Premete contemporaneamente il tasto Ctrl per selezioni multiple per ritornare ai valori di default.

Se volete ripristinare al valore predefinito i parametri di un menu di selezione, il valore di un’opzione, di un colore o gradiente, ecc., cliccate sui parametri e selezionate Resetta a Default dal menu che apparirà.

Resetta ai valori di Default

Questa opzione imposta tutti i valori visualizzati nella tab Gestione Attributi ai valori di default per gli oggetti selezionati, ripristina cioè i valori definiti alla creazione dell’oggetto.

Parametri per elementi collegati

Accedere ai settaggi Disturbo tramite i parametri del tag texture.

Cliccando con il tasto destro sulla freccia nera vicino ai parametri collegati si visualizzeranno le proprietà dell’elemento collegato (cliccando due volte il campo collegato si visualizzerà esclusivamente questo parametro). Tali proprietà possono anche essere modificate. Questa pratica funzionalità vi permette di evitare di cercare tra le finestre di gestione per trovare il parametro desiderato.

Elenco

Sono disponibili 2 opzioni per iniziare il processo di selezione.

Tutti gli elementi che contengono liste (vedi ad esempio il campo Includi/Escludi dell’Oggetto Selezione o dell’Oggetto Luce) hanno un menu contestuale (selezionate e cliccate con il tasto destro un articolo nella lista):

Processo di selezione per campi di collegamento

Per ogni campo di collegamento può essere avviato un processo di selezione cliccando sul pulsante rotondo con la freccia obliqua, a destra del campo stesso (oppure selezionando l'opzione Avvia Sessione di Selezione. Tutto ciò che dovete fare è selezionare l’elemento corrispondente (ad esempio l’oggetto, il materiale, il tag, il livello ecc.) nella Viewport o nella Gestione. Quando viene cliccato, l’elemento sarà posizionato automaticamente nel campo di collegamento.

Per iniziare il processo di selezione, cliccate sul pulsante freccia. Per terminare il processo di selezione è possibile:

E’ anche possibile fare doppio-clic su un oggetto nella lista per visualizzare le sue proprietà nella Gestione Attributi.

Menu Pulsante

Questo elemento di interfaccia è una combinazione tra un menu di selezione e un pulsante di comando. Cliccate sulla parte sinistra per eseguire il comando, il quale può essere selezionato cliccando sulla parte destra del pulsante.

Liste Percorso

Nel menu Preferenze, ad esempio, si trovano le liste dei percorsi (menu File/Percorsi) dove Cinema 4D cercherà le texture, gli asset dei nodi ecc. Questi elementi di interfaccia lavorano come segue: cliccate il pulsante "Aggiungi Cartella” per selezionare un percorso da aggiungere alla lista. Selezionate un percorso per cancellarlo dalla lista ( i percorsi possono essere selezionati singolarmente oppure potete selezionare percorsi multipli con i tasti Cmd/Ctrl o Shift.

Ogni percorso offre le seguenti opzioni:

Utilizzo e Menu Contestuale

Con un doppio clic sul nome del parametro, renderete disponibili le opzioni Lista Percorso, Stringa, Stringa Multi-Linea e Testo Statico che offrono diversi modi per visualizzare la lista Percorsi. Troverete interessante l’opzione Stringa Multi-linea, perché consente di selezionare, copiare e aggiungere altri elementi alle Liste Percorso. Se un percorso è impossibile da trovare o se sono stati inseriti caratteri non validi, esso apparirà in rosso.

Un clic destro nella lista renderà disponibili i seguenti comandi:

Aggiungi Cartella

Selezionare questo comando ha la stessa funzione di cliccare il pulsante con lo stesso nome sotto l'elenco. Si aprirà una finestra di dialogo da cui è possibile selezionare un percorso. In alternativa potete semplicemente fare doppio clic su un'area vuota del campo elenco.

Le liste possono essere riempite anche con altre voci di altre posizioni.

Cambia Cartella

Si aprirà una finestra di dialogo da cui è possibile selezionare un percorso diverso.

Rimuovi

Cancella il percorso selezionato.

Rimuovi Tutto

Cancella tutti i percorsi della lista.

Mostra nel Finder

Apre il percorso selezionato in Explorer/Finder.

Aggiungi File

NON incluso in tutte le liste percorso, questo comando aggiunge un file. Potrebbe ad esempio aggiungere una cartella .zip che contiene una Directory ad un Nodo Asset.

Cambia File

Apre una finestra di dialogo riferita al file selezionato, dove è possibile selezionare un file diverso.

Grafici Funzione

Qui imparerete ad utilizzare i Grafici Funzione di Cinema 4D. Un grafico funzione definisce come un valore o parametro decade su una certa distanza.

Potete definire un Grafico Funzione personalizzato in molte aree di Cinema 4D. Ad esempio, potete definire un grafico funzione per lo strumento Smussa, per gli Oggetti Sweep e per l’oggetto Deformatore Spline.

Nell’immagine sopra, ad esempio, il settaggio Scala per un Oggetto Sweep è stato definito tramite una curva Spline. Per un Oggetto Sweep, la coordinata Y rappresenta la scala (cioè il parametro assegnato) e la coordinata X la lunghezza della Spline (per altri oggetti definita come distanza dall’origine).

CTRL+clic sul grafico per creare ciascun punto.

La modifica dei Grafici Funzione è stata adattata alle F-Curve della Timeline.

E’ possibile selezionare punti Spline multipli:

I punti Spline selezionati possono essere cancellati premendo il pulsante Cancella.

Ogni punto Spline (definito con l’opzione Interpolazione) ha una tangente che definisce la curva in prossimità del punto. La tangente può essere regolata cliccando sulla maniglia e trascinandola a piacimento.

Muovendo le maniglie delle tangenti si possono premere i seguenti tasti:

Per ognuna di queste 3 funzioni trovate sotto un’opzione corrispondente, che vi permette di definire in modo permanente la funzione di ogni punto Spline.

Anche altre scorciatoie sono applicabili, come ad es. 0 (Angolo Zero) o L (Lunghezza Zero).

Cliccando due volte su un punto Spline vi permetterà di definirne il relativo valore Y direttamente nel Grafico Funzione.

Naturalmente è possibile anche spostare il grafico nel suo insieme, usando il mouse. Per fare ciò, afferrate la curva in un punto diverso da un punto curva.

Nella porzione visibile del Grafico Funzione è possibile utilizzare alcuni tasti di scelta rapida: 1 per muovere, 2 per scalare o premendo il pulsante centrale del mouse per zoomare. Se il Grafico Funzione viene visualizzato troppo piccolo, è possibile cliccare sul pulsante Mostra in Finestra Separata per aprire una finestra scalabile nella quale vedere il Grafico Funzione.

Se cliccate sul triangolino a destra del nome del Grafico Funzione, saranno resi disponibili ulteriori settaggi.

Punto X/Y

Saranno visualizzate le coordinate di un punto selezionato. Queste coordinate possono essere modificate qui.

Blocca X/Y

Blocca i punti selezionati ai loro valori asse correnti.

Interpolazione

Qui è possibile selezionare il tipo di interpolazione (forma curve) per i punti selezionati:

Se cliccate con tasto destro sulla finestra Grafico Funzione si aprirà un menu contestuale dal quale selezionare dei settaggi addizionali dal menu Tipi Punto.

Tangente Sinistra / Destra X / Y

Qui potete definire i punti finali della tangente.

Le seguenti quattro opzioni vi permettono di definire le proprietà per ogni singolo punto:

Interrompi Tangenti

Se attivo, le tangenti a destra e a sinistra possono essere modificate indipendentemente l’una dall’altra.

Mantieni Angolo Visivo

Se attiva, l’angolo tra la tangente destra e quella sinistra rimarrà costante mentre muovete una delle tangenti: l’altra infatti sarà spostata di conseguenza.

Blocca Angolo

Se attiva, potrete modificare solo la lunghezza delle tangenti.

Blocca Lunghezze

Se attiva, le tangenti possono essere ruotate solo attorno alla loro origine.

Mostra in Finestra Separata

Il Grafico Funzione sarà aperto in una finestra separata. Questa finestra può ad esempio essere scalata per riempire lo schermo e rifinire al meglio il grafico.

Carica Presettaggio

Salva Presettaggio

I presettaggi Spline possono essere salvati per un utilizzo successivo.

Questi comandi possono essere utilizzati per salvare e caricare curve Spline. I presettaggi salvati delle Spline saranno salvati come una libreria nel Content Browser su Presets / Utente / Presettaggio Spline (user.lib4d nella directory utente corrispondente - dove viene salvata la maggior parte dei presettaggi).

Selezionando il comando Salva Presettaggio si aprirà una piccola finestra di dialogo in cui si potranno definire il nome e le informazioni riguardanti il presettaggio.

Notate che le curve Spline possono essere caricate solamente con il comando Carica Presettaggio e non possono essere trascinate dal Content Browser. Cliccando su Carica Presettaggi si aprirà una finestra di selezione, dalla quale potrete caricare i presettaggi.

Menu Contestuale

Se cliccate con tasto destro la finestra Grafico Funzione (quando Tipo è settato a Utente) si aprirà un menu contestuale con le seguenti opzioni:

Mostra Tutto

Se avete zoomato un’area specifica, questo comando visualizzerà la Curva Spline completa, inclusi i punti.

Mostra Selezionato

Saranno visualizzati tutti i punti selezionati della curva, alla massima dimensione possibile.

Mostra Min / Max

Se avete zoomato un punto specifico, questo comando visualizzerà l’intero Grafico Funzione.

Abilita Snap

Se questa opzione è attiva, i punti spline saranno agganciati alla griglia.

Linee Min / Max

I valori Y minimi e massimi della curva saranno visualizzati con linee tratteggiate.

Muovi Curve

Se questa opzione è attiva, è possibile cliccare e trascinare l’intera Curva Spline (se l’opzione non è attiva potete trascinare la curva solo se dopo aver selezionato tutti i punti).

Oscilla Curva

Se questa opzione è attiva, la curva (se spostata orizzontalmente nel suo insieme) può essere spostata a sinistra o a destra nel Grafico Funzione. I punti spinti oltre i confini del grafico riappariranno sul lato opposto.

Vincola Tangenti Finali

Immaginate il primo e l’ultimo punto fusi in un singolo punto. Se attiva, questa opzione crea una coppia di tangenti non-interrotte; cioè le due tangenti si troveranno sullo stesso piano ma esattamente opposte tra loro. Questo spesso è necessario per quelle funzioni in cui esiste una transizione tra le estremità finali e iniziali, ad esempio in un oggetto Sweep con una Spline chiusa. Senza questa opzione abilitata, apparirà un incrocio dove l’inizio e la fine si incontrano.

Vincola Posizioni Finali

Se attiva, i punti iniziali e finali della spline saranno sempre posizionati alla stessa altezza.

Zero X / Y (Tangente)

Imposta la sezione X o Y della tangente a zero. In questo modo si produrrà una tangente verticale o orizzontale.

Resetta

Imposta una curva esistente su un’altra linea ascendente con un punto iniziale e finale.

Presettaggi Spline

Qui potete selezionare tra diverse forme di Spline predefinite, le quali generano punti spline multipli sulle selezioni.

In riferimento alle Formule, vedere Formula.... La forma delle Spline può essere definita tramite una formula che potete digitare nell’apposito campo.

Tipi di Punto

Qui potete selezionare diversi tipi di tangenti per i punti selezionati (vedi qui gli esempi con testo ed immagini). Ciò si applica sia per i punti delle F-Curve che per i punti spline.

Imposta Massimo / Minimo

Le curve esistenti saranno modificate in una linea diritta al Massimo (Y=1) e al Minimo (Y=0). Tutte le tangenti saranno posizionate orizzontalmente.

Specchia Orizzontale X / Y

Questi comandi specchiano curve esistenti lungo una linea diritta che corre lungo Y=0.5 (Specchia Orizzontale) e X=0.5 (Specchia Verticale) (ogni linea dritta attraversa il centro del Grafico).

I Grafici Funzione possono anche essere copiati ed incollati su altri oggetti/strumenti cliccando con il tasto destro sul nome del Grafico Funzione e selezionando Copia. Nella posizione in cui deve essere inserito il Grafico, cliccate con il tasto destro e selezionate Incolla dal menu contestuale.

Suggerimento
Quando aprite vecchie scene (di versioni di Cinema 4D precedenti alla R13), sarà usato un metodo di compatibilità affinché la scena risulti identica anche nella nuova versione del software. Nel Grafico Funzione sarà visualizzato il modo compatibilità "Sola Lettura - Read Only”. Non appena premete il tasto CTRL e cliccate sul Grafico Funzione si tenterà di ricreare la curva nel modo più accurato possibile. Il risultato sarà il più simile possibile all’originale.

RELEASE 20

Gradienti Colore

Per accedere agli altri parametri dei gradienti, cliccate il triangolino accanto al gradiente stesso.

I nodi e le maniglie sotto al gradiente vengono usati per impostare il colore e la posizione dei colori nel gradiente. Per aggiungere un nodo, cliccare un'area vuota sotto il gradiente e in quella posizione verrà aggiunto un nodo colore.

Per rimuovere uno o più nodi trascinateli fuori dal gradiente (o usate il tasto Canc). Per cambiare il colore di un nodo, cliccatelo con doppio clic e usate il Selettore Colore che si aprirà permettendovi di scegliere il colore desiderato (in alternativa potete selezionare un nodo e aprire il Selettore Colore cliccando il triangolo).

Il simbolo a forma di diamante sul gradiente rappresenta una maniglia di bias con la quale potete trascinare l'interpolazione dei nodi colore da un lato all'altro per un maggior controllo del cambiamento del gradiente.

Ovviamente nodi e maniglie possono essere spostati cliccando e trascinando. Se contemporaneamente viene premuto il tasto Shift, il movimento verrà eseguito con incrementi del 5%.

È possibile selezionare più maniglie/nodi con i tasti Shift o Cmd/Ctrl o tramite clic destro (sempre con tasto Shift premuto) le cui proprietà verranno spiegate qui di seguito. Verranno visualizzate delle parentesi arancioni (che potete cliccare e spostare) attraverso le quali verranno selezionati tutti i nodi selezionati nella distanza in cui si trovano l'uno dall’altro. Se cliccate e trascinate una parentesi, sposterete i nodi tutti insieme. Se vengono spostati al di fuori dei bordi esterni del gradiente, si raggruppano (potete anche cliccare con il tasto destro su questo "gruppo” per selezionare uno o più nodi). È possibile spostare contemporaneamente più maniglie di selezione selezionate (trascinare una delle maniglie selezionate). I nodi non devono essere selezionati per fare questo.

Con un doppio clic sul gradiente, selezionerete tutti i nodi. Un clic deselezionerà tutto. Con doppio clic sulla maniglia si visualizzano tutte le impostazioni in una finestra separata. Se più maniglie si trovano l'una sull'altra, cliccate con tasto destro su di esse e selezionatene una dall'elenco visualizzato (le maniglie selezionate verranno posizionate tra parentesi quadre).

Il gradiente può essere spostato o ridimensionato orizzontalmente (vedi sotto). In questo caso appariranno delle parentesi intorno al gradiente (contrassegnate in rosso nella parte superiore dell'immagine). Cliccando su queste parentesi ripristinerete il gradiente al 100%.

I Nodi selezionati possono essere spostati anche usando i tasti freccia destra/sinistra. Con tasto Shift ci sarà una quantizzazione in step del 5%. I tasti freccia su/giù regolano la luminosità dei Nodi (solo gradienti colore precedenti)

È possibile usare i seguenti tasti chiave per navigare all’interno del gradiente (in modo simile alla Timeline):

  • 1, Tasto Centrale Mouse: Sposta (possibile solo se i gradienti sono grandi)
  • 2, Rotellina Mouse, Alt + Clic destro: Zoom in/out
  • S: Mostra selezionati
  • H: Mostra tutto o Scala tutto al 100%.

Un clic destro sul gradiente aprirà un menu contestuale con i seguenti comandi:

Inverti Gradiente

Inverte il gradiente.

Raddoppia Nodi

Il numero di nodi viene raddoppiato e modifica il gradiente di conseguenza.

Distribuisci Nodi

Distribuisce i nodo alla stessa distanza l’uno dall’altro.

Maniglie Bias

Attivate questa opzione se desiderate visualizzare le Maniglie Bias (piccoli cerchi nel gradiente).

Interpolazione di Tutti i Nodi

Consente di definire l'interpolazione di tutti i nodi, indipendentemente da qualsiasi selezione in corso.

Dimensione

Usate questo settaggio per definire la dimensione verticale del gradiente in 3 passaggi. Questa impostazione è disponibile anche nel menu Preferenze (tab Unità).

Interpolazione

Uniforme/ Cubica/ Lineare/Mix

La transizione di colore avviene dal nodo selezionato al successivo, come definito dalle piccole curve adiacenti. Le maniglie Bias vengono utilizzate per spostare la ponderazione su un altro colore.

Passo

Nessuna interpolazione avrà luogo. Il colore cambierà bruscamente senza alcuna transizione e nella posizione del nodo successivo.

Posizione Nodo

Usate questo settaggio per definire numericamente la posizione del nodo selezionato. 0% = sinistra, 100% = bordo destro.

Posizione Base

Usate questo settaggio per definire la posizione delle maniglie Bias selezionate. 0% = nodo sinistro, 100% = nodo destro.

Luminosità

Usate questo settaggio per definire la luminosità per il Nodo selezionato oltre il 100%. Verranno prodotti colori eccessivamente luminosi (HDR) che il selettore colore non può riprodurre.

Questo settaggio non è disponibile nei Nodi per l'uso dei gradienti colore.

Se si utilizzano gradienti colore come elementi di controllo (specialmente con PyroCluster), saranno disponibili:

Modifica Alfa

Attivare questa opzione per modificare il canale alfa del gradiente colore.

Mostra Risultato

Mostra il gradiente colore incluso il suo canale alfa. Questo sarà il colore gradiente usato nella scena.

Gradienti Colore nei Nodi

I Gradienti Colore usati nei Nodi Materiale, hanno quasi la stessa funzione. Essi hanno un settaggio aggiuntivo nel loro menu a discesa, A (per Alfa) che aggiunge un canale Alfa al gradiente.

Per ogni maniglia è possibile aggiungere un valore alfa. La combinazione di colore e alfa verrà visualizzata con uno sfondo ripetuto (vedi sopra).

Inoltre, le maniglie possono essere collegate ad altri Nodi, il che produrrà i seguenti risultati. Le maniglie mostreranno anche una piccola icona-connettore:

Se cliccate con tasto destro il gradiente colore, potete selezionare uno dei seguenti settaggi aggiuntivi:

Mostra

Qui è possibile definire quanto segue:

  • Bias: abilitare questa opzione se deve essere visualizzata la maniglia bias
  • Alfa: abilitare questa opzione se il colore e l'alfa devono essere visualizzati combinati
  • Solo Alfa: abilitare questa opzione se deve essere visualizzato solo l'alfa, in scala di grigio

Ripristina Predefinito

Imposta il gradiente colore ad una sfumatura da nero a bianco, senza alfa.

Carica Preset
Salva Preset

Con questi comandi, i gradienti possono essere caricati o salvati come presettaggi. I presettaggi Gradiente saranno salvati nel Content Browser nella libreria Presets / Utente / Presettaggi Gradiente (user.lib4d nella corrispondente directory utente). Selezionando il comando Salva Presettaggio si aprirà una piccola finestra di dialogo in cui è possibile definire il nome ed altre informazioni riguardanti il presettaggio.

Notate che i presettaggi possono essere caricati solo con il pulsante Carica Presettaggio e non trascinando e rilasciando dal Content Browser. Cliccando sul pulsante Carica Presettaggio si aprirà una piccola finestra di dialogo in cui si potrà selezionare il presettaggio desiderato.

Interazione con il Selettore Colore

I colori o i campi colore possono essere trascinati direttamente in un gradiente. Sono disponibili le seguenti funzioni:

Menu contestuale tasto destro del mouse

Il menu contestuale si aprirà se:

Menu contestuale in Gestione Attributi

Per accedere al menu contestuale della Gestione Attributi, cliccate con tasto destro (Windows) o premete Cmd (Mac OS) su un parametro. Con i comandi nel menu contestuale è possibile registrare i keyframe, creare un set di Keyframe e molto altro.

Animazione

Aggiungi Keyframe

Registra i keyframe per i parametri selezionati al frame corrente (come indicato dal timeslider). In alternativa, cliccate con tasto Ctrl sul cerchio accanto al nome di uno dei parametri selezionati.

Keyframe Successivo, Keyframe Precedente

Sposta il timeslider al keyframe successivo o precedente (se presente) per i parametri selezionati.

Cancella Keyframe

Cancella tutti i keyframe dei parametri selezionati al frame corrente. In alternativa è possibile cliccare con tasto SHIFT sul cerchio rosso accanto al nome di uno dei parametri selezionati.

Suggerimento: ogni parametro con un cerchio rosso accanto al proprio nome ha un keyframe al fotogramma corrente.

Aggiungi Traccia

Crea una traccia per i parametri selezionati.

Copia Traccia, Incolla Traccia

Usate questi comandi per copiare le tracce da un parametro all’altro. Per prima cosa, selezionate i parametri della traccia che volete copiare. Scegliete Copia Traccia. Selezionate poi i parametri che dovranno ricevere la traccia copiata e selezionate Incolla Traccia.

Cancella Traccia

Cancella tutte le tracce dei parametri selezionati. In alternativa, cliccate con Ctrl-Shift nel cerchio accanto al nome di uno dei parametri selezionati.

Mostra Traccia

Questa opzione mostra nella Timeline tutte le tracce animazione dei parametri selezionati.

Mostra F-Curve

Mostra tutte le F-Curve dei parametri selezionati nella Timeline della Gestione F-Curve.

Aggiungi Selezione Keyframe

Per creare una selezione di keyframe, selezionate alcuni parametri e scegliete Aggiungi Selezione Keyframe. I nomi dei parametri selezionati saranno colorati per indicare la loro appartenenza alla selezione di keyframe. Quando usate la modalità di Auto-Registrazione di Cinema 4D, saranno registrati solo i parametri nella selezione di keyframe (purché i loro valori cambino effettivamente).

Ad esempio, se definite il colore di una luce come parte di una selezione di keyframe, saranno evidenziati i sub-canali e non la luce stessa. Lo stesso si applica a tutti i parametri che hanno sub-canali.

Rimuovi Selezione Keyframe

Rimuove i parametri selezionati dalla selezione di keyframe.

Elimina Selezione Keyframe

Cancella tutti i keyframe selezionati dell’oggetto selezionato.

Setta Conduttore, Setta Guidato

Con questi comandi è possibile creare dei tasti guida direttamente nella Gestione Attributi, senza dover aprire l’Editor XPresso. Con l’impostazione di un tasto conduttore potete usare un parametro per guidare (controllare) un altro parametro. Ad esempio, è possibile utilizzare un set di tasti guida per far sì che il finestrino elettrico di un’automobile si apra quando il personaggio preme un determinato pulsante. E’ possibile creare qualsiasi tipo di relazione, rendendo così più semplice la gestione di movimenti e oggetti complessi.

Ad esempio, se sono presenti due oggetti, un cubo e una sfera, e volete che il cubo sia sempre nella stessa posizione x della sfera, procedete come segue:


  1. Selezionate la sfera nella Gestione Oggetti
  2. Attivate il parametro Posizione.Y nella Gestione Attributi e cliccate con il tasto destro sul parametro
  3. Selezionate XPressions > Setta Conduttore dal menu che appare
  4. Ripetete i passaggi 1-3 con il cubo, ma selezionate Setta Guidato (Assoluto) nel passaggio 3.

Fatto! Cinema 4D creerà automaticamente tre nodi nell’Editor Nodi: la sfera e il cubo, i cui parametri Posizione Y sono collegati tramite il Nodo Mappatore Gamma. Utilizzando Mappatore Gamma (vedi Calcola (Gruppo)) i valori entro una certa gamma possono essere passati a valori entro altre gamme (ad esempio una luminosità di 0-100 ad una valore gamma Posizione. di Y 34-2387).

Impostare dei conduttori vi permetterà anche di controllare i parametri dell’oggetto utilizzando le slider (barre). Per saperne di più sulla creazione delle slider, date un’occhiata a Dati Utente nell’indice.

Setta Guidato (Assoluto), Setta Guidato (Relativo)

Con Assoluto, il parametro guidato utilizza esattamente lo stesso valore del conduttore. Ad esempio, se un oggetto guida l'altezza di un altro, l'oggetto guidato si muoverà esattamente alla stessa altezza del conduttore.

Relativo invece, trasmette solo il cambiamento relativamente al parametro guidato. Ad esempio, se l'oggetto del conduttore viene alzato di 10 unità in modalità relativo, l'oggetto guidato si alzerà di 10 unità rispetto alla propria posizione nella scena. Supponiamo che l'oggetto conduttore abbia un'altezza iniziale di Y=1000 e che l’oggetto guidato abbia un'altezza iniziale di Y=0. Se spostate l'oggetto conduttore verso l’alto fino a 1050 unità (un cambiamento di 50 unità), l'oggetto guidato si alzerà di 50 unità, cioè a Y=50.

Crea Script

Questo script imposta un determinato oggetto ad una posizione specifica (50, -50, 350).

Utilizzate questo comando per creare uno script Pyton per definire specifici valori del parametro. Tutti i parametri selezionati nella Gestione Attributi saranno elaborati come script Pyton nella Gestione Script.

Questo codice può essere utilizzato anche in altri script. Ad esempio, potete definire valori parametro come dei presettaggi strumento. Potete inoltre selezionare il parametro desiderato, eseguire il comando Crea Script e posizionare questo script (vedere Gestione Script) sotto forma di un comando nel layout. Ciò vi permette di creare Settaggi di Rendering con un singolo clic (se non volete utilizzare i Settaggi di Rendering).

Modifica Voce

Se avete usato il comando Aggiungi Dati Utente della Gestione Attributi (Dati Utente / Aggiungi Dati Utente) per creare delle slider o altri elementi dell’interfaccia, usate Modifica Voce per modificare questi elementi. Ad esempio, è possibile modificare il valore minimo ed il valore massimo delle slider.

Rimuovi Voce

Per cancellare una barra o un altro elemento dell’interfaccia che avete creato, selezionate l’elemento e scegliete Rimuovi Voce.

Parametri Aggiuntivi

Questo sottomenu appare solo quando il parametro viene selezionato. Esso vi permette di modificare i parametri dell’interfaccia. Per un parametro esistente, potrete scegliere tra un box di testo numerico (Flottante), un cursore (Barra Flottante - Nessun Campo Modificabile) o una combinazione di entrambi (Barra Flottante).

Per controllare il valore minimo e massimo della barra definita, scegliete il comando Modifica e nel dialogo che appare impostate Min e Max ai valori desiderati.

Esempio: Definite Barra Integra per l’Editor Suddivisione per l’oggetto Superficie di Suddivisione. Questo settaggio sarà disponibile nel momento in cui sarà creato un nuovo oggetto Superficie di Suddivisione.

Mostra Sub-Canali

Molti elementi, come il campo colore, possono essere visualizzati numericamente.

Copia Interfaccia Dati Utente

I parametri visualizzati nella Gestione Attributi per i vari Oggetti, tag, ecc., possono essere copiati cliccando con tasto destro, selezionando il comando Copia Interfaccia Dati Utente e incollando come un Dato Utente per ogni oggetto che viene visualizzato nella Gestione Attributi (vedere anche Dati Utente)

Copia, Incolla

Usate questi comandi per copiare valori tra parametri. Selezionate i parametri i cui valori desiderate copiare. Scegliete Copia, seleziona i parametri che volete ricevano i valori copiati e selezionate Incolla.

Identico

Supponiamo ci siano due cilindri nella scena. Selezionate uno dei cilindri, selezionate i parametri Raggio e Altezza nella Gestione Attributi e scegliete Copia per copiare i due valori. Se selezionate l’altro cilindro e scegliete Incolla Identico, i due valori saranno incollati negli stessi parametri - Altezza e Raggio - indifferentemente da quali altri parametro sono al momento selezionati. Questo è molto diverso dal comando Incolla, che incollerebbe i valori sui parametri al momento selezionati.

Resetta a Default

Questo comando setta tutti i parametri selezionati al valore di default precedente (cioè i valori alla creazione).

Seleziona Tutto, Deseleziona Tutto

Seleziona o deseleziona tutti i parametri.

Carica Dati, Salva Dati

Il comando Salva Dati se attivo, vi aiuta a salvare il valore dei parametri selezionati. Questo è particolarmente utile per salvare il grafico di spline complesse.

Per aggiungere un grafico di spline come Dati Utente, scegliete Dati Utente / Aggiungi Dati Utente nella Gestione Attributi, settate Tipo Data a Spline e cliccate OK. Il grafico spline apparirà con i parametri esistenti.

Per caricare i dati salvati, selezionate i parametri che riceveranno i dati e scegliete Carica Dati. Navigate tra i file scegliete i file dati. I dati salvati e i parametri selezionati dovranno essere della stessa tipologia di dati. Ad esempio, non è possibile caricare valori reali nei parametri, il cui tipo dati è impostato ad Intero.

Sostituisci

Questo e il successivo elemento del menu saranno mostrati unicamente quando viene selezionato un Take diverso dal Take Principale nella Gestione Oggetti. Selezionare questo comando permetterà di sostituire i relativi parametri. In alternativa i settaggi possono essere semplicemente trascinati e rilasciati in Gestione Take (vedere anche Usare la funzione Sostituisci per i settaggi di sostituzione).

Maggiori dettagli sul Sistema Take sono disponibili qui.

Rimuovi Sostituisci

Questo comando cancella le sostituzioni applicate al Take Corrente e ripristina i parametri del Take Genitore.

Aggiungi all’HUD

Questo comando aggiunge il parametro selezionato all’HUD. Per una descrizione dell’HUD, vedi HUD.

RELEASE 20

Sistema di Presettaggi con Supporto Asset

In diverse aree di Cinema 4D (es. vedi formati predefiniti nella finestra di dialogo Salva dei Settaggi di Rendering o i Nodi Fresnel), i presettaggi non vengono più creati o gestiti tramite il Content Browser, bensì tramite gli Asset.

Nel menu Selezione, principalmente al termine della lista, si trovano i seguenti comandi:

Se è selezionato Aggiungi Presettaggio, si aprirà la seguente finestra:

Il nome del presettaggio è definito nel campo Nome, con il quale comparirà nell'elenco dei presettaggi. Il settaggio Database definisce il rispettivo database. Questa selezione è spesso presente nei Presettaggi (il presettaggio è salvato nella directory Utente nella cartella "userrepository”) e talvolta nel menu Scena (il presettaggio viene salvato con la scena).