Riferimento Cinema 4D Funzionalità Aggiuntive HAIR Oggetto Capelli
Funzione disponibile in CINEMA 4D Studio
Oggetto Capelli

Base Coord. Guide Capelli Editor Genera Dinamiche Forze Cache Separazioni Abbattimento Avanzato

Capelli

I settaggi in questa tab definiscono le proprietà fisiche dei capelli che saranno effettivamente renderizzati.

Queste proprietà, ad esempio, possono anche essere rese invisibili dai settaggi materiale Capelli corrispondenti o dai settaggi nella tab Abbattimento.

Questi capelli, che in quantità superano di gran lunga le guide, saranno interpolati fra di esse.

Conteggio [1..2147483647]

Questo settaggio definisce il numero effettivo di guide. Più capelli singoli usate, più il look sembrerà realistico, ma più tempo impiegherà il rendering. L’utilizzo di meno capelli singoli può essere compensato, fino ad un certo punto, dall’aumento del loro spessore usando il canale Spessore nel materiale Capelli.

Un confronto: sulla testa di una persona reale ci sono tra i 100.000 e i 150.000 capelli, una quantità renderizzabile in un tempo abbastanza realistico (sempre che non siano impiegate troppe fonti di luce per proiettare ombre sui capelli, cosa che estenderebbe notevolmente i tempi di rendering).

Segmenti [1..1024]

Da sinistra a destra: rispettivamente, 3, 8, 48 segmenti.

Come già sapete, esiste un settaggio Segmenti anche per le guide. Questo settaggio Segmenti ha la stessa funzione, solo che si applica ai capelli. Valori elevati fanno si che i capelli risultino più fluttuanti anche se, d’altro canto, comportano tempi di rendering e di calcolo più estesi.

La qualità di capelli renderizzati ed illuminati che contengono pochi segmenti può essere migliorata (i tempi di rendering aumenteranno di conseguenza) selezionando l’opzione Pixel nel menu Settaggi di Rendering... / Effetti / Renderizza Capelli.

Non è necessario che guide e capelli abbiano lo stesso numero di segmenti. Più segmenti hanno e più tempo impiegheranno per il rendering. Un numero di segmenti maggiore aumenterà anche la precisione dei capelli una volta renderizzati e quando sono influenzati dalle dinamiche.

Nell’esempio che segue si vede un confronto tra capelli e guide contenenti diverse quantità di segmenti.

In senso orario da sinistra in alto: Guida = 3 segmenti, capello = 8 segmenti; entrambi = 3 segmenti; Guida = 24 segmenti, capello = 3 segmenti; entrambi = 24 segmenti.

Nell’immagine sopra, è stato usato un capello singolo solo a scopi dimostrativi. Anche se si usano 238.594 capelli, il look appare proprio come il singolo capello mostrato sopra.

 Radici

Radice

Usate questo settaggio per definire se il capello deve essere posizionato sull’oggetto sottostante. Lo stesso si applica qui come descritto per il settaggio Radice, l’unica differenza è che viene posizionato un numero spropositatamente alto di radici.

Se il vostro oggetto ricoperto di capelli si trova all’interno di un Oggetto Superficie di Suddivisione, succede quanto segue (a seconda di cosa è stato posizionato nel campo Collegamenti): le radici verranno posizionate sull’oggetto omogeneo (l’Oggetto Superficie di Suddivisione stesso si trova nel campo Collegamenti) o sull’oggetto non omogeneo.

Sono disponibili anche queste due opzioni:

Se questo menu non è disponibile (compare in grigetto), è probabile che l’oggetto Capelli non sia in grado di trovare un oggetto su cui radicare i capelli. Assicuratevi che sia stato posizionato un elemento appropriato nel campo Collegamenti nella tab Guide.

Come Normale

Attivando questo settaggio si assicura che i segmenti radice dei capelli siano orientati nella direzione delle normali di superficie, ra prescindere da quanto definito per le guide.

A sinistra: Come Normale non attivo. A destra: Come Normale attivo. Entrambi gli esempi usano una guida piatta mostrata nel dettaglio.

Spaziatura U [0..100%]
Spaziatura V [0..100%]
Variazione U [0..100%]
Variazione V [0..100%]

Vedi Griglia UV (Tab Guide).

Offset [-∞..+∞]

In alto: valore Offset positivo. In basso: valore Offset negativo.

Usate questo settaggio per spostare i capelli in direzione delle normali di superficie. Un valore pari a 0 significa che le radici dei capelli si trovano direttamente sulla superficie ricoperta di capelli.

Offset può essere usato per effetti speciali, come le ciglia di un personaggio dei cartoni animati, o per certi materiali Capelli (es. l’opzione Includi Radice nel canale Sposta del materiale Capelli) che non funzionano più in combinazione con displacement. Questo può essere regolato manualmente usando Offset.

Estendi [0..+∞]

Attivando questo settaggio si estenderà il segmento radice del capello sulla superficie ricoperta di capelli nella direzione del segmento radice del capello. I capelli restanti rimarranno invariati. Questo può essere efficace nella risoluzione di problemi che è possibile incontrare con l’Oggetto Superficie di Suddivisione, ad es. se sembra che le radici dei capelli fluttuino liberamente.

 Crescita

Rimuovi Invalido

Le impostazioni del menu Crescita possono essere usate per definire il posizionamento dei capelli, per esempio si può definire la spaziatura minima fra di essi. Poiché i capelli sono posizionati usando un processo interattivo, può accadere che non sia possibile rispettare alcune delle regole ( Limita a Guide o Densità, etc.) e che i capelli siano comunque posizionati in questi punti. Si può evitare questo problema abilitando l’opzione Rimuovi Invalido.

Spaziatura Min.
Distanza [0..+∞m]

Se i capelli sono distribuiti in modo casuale, come succede per la maggior parte dei tipi di radici, alcuni possono essere posizionati molto vicini. Questo può essere evitato definendo una spaziatura minima tra i capelli.

Densità

E’ possibile posizionare una texture in questo campo, con la quale definire la densità dei capelli usandone i valori in scala di grigi (basato sugli oggetti). Un canale Densità simile si trova nei settaggi materiale Capelli e regola la densità dei capelli tramite il materiale (basato sul materiale).

Perdita parziale di capelli. A destra, la texture (uno shader disturbo Voronoi) è stata proiettata sulla testa. I capelli sono stati assottigliati per rendere visibile la texture.

La proiezione viene eseguita usando il Tag UVW, che è stato posizionato nel campo Tag UV nella tab Avanzato.

Livelli [2..10000]

Questo settaggio quantifica (internamente) una texture caricata in base ai suoi valori in scala di grigi. I Livelli definiscono il numero di toni grigi utilizzabili. Più basso è il valore e più grossolani saranno i passaggi; più alto è il valore e più precisi saranno i passaggi.

Limita a Guide
Distanza [0..+∞m]
Guide [1..100]

Le guide sulla sinistra sono state usate per realizzare le ciocche sulla destra col settaggio Limita a Guide.

Attivate il settaggio Limita a Guide se volete che i capelli siano disposti solo in un raggio specifico intorno alle guide. Il settaggio Distanza definisce la dimensione di questo raggio.

Il settaggio Guide definisce il numero di guide che dovrebbero essere posizionate nel settaggio Distanza, in modo che i capelli possano essere renderizzati. Quello che state facendo è essenzialmente controllare la distribuzione dei capelli in base alla densità delle guide.

 Clonazione

Clona [0..2147483647]

Una spazzola o scopa. Ogni setola è formata da un singolo capello clonato 10 volte usando il settaggio Clona.

Il settaggio Clona creerà un numero specifico di cloni per ciascun capello. I capelli clonati possono essere posizionati separatamente alla radice e alla punta. La clonatura dei capelli aumenta notevolmente il numero di capelli da renderizzare, cosa che estende anche i tempi di rendering e la richiesta di potenza di calcolo.

Setta Radici

I capelli clonati creati durante il rendering non sono radicati e, quindi, non sono direttamente collegati alla geometria sottostante. I capelli non saranno influenzati dagli spostamenti. Se è stato attivato Setta Radici, tuttavia, gli effetti degli spostamenti Displacement Sub Poligonale (Cinema 4D Visualize e Studio) coinvolgeranno i capelli.

Radice [0..+∞m]
Punta [0..+∞m]

Usate questi settaggi per definire la distanza che può esserci tra la radice e la punta (separatamente) dei capelli clonati dalla posizione originale dei capelli sugli assi X e Z. Nell’esempio precedente, le punte delle setole sono state variate maggiormente rispetto alle radici. Questo ha dato come risultato una divisione delle setole finali in punta.

Scala [0..+∞%]
Variazione [0..+∞%]

Usate il settaggio Scala per definire quanto più grande o più piccolo deve essere il capello clonato rispetto al capello originale. Il settaggio Variazione varia in modo casuale i capelli clonati nell’ambito del settaggio Scala.

Offset

Usate questa curva per regolare le divergenze casuali settate in Radice e Punta sulla lunghezza del capello.

Esempio
E’ possibile anche creare del tessuto intrecciato! (ringraziamo Pingo van der Brinkloev per quest’idea!)


Possono essere utilizzati anche capelli clonati per il rendering di tessuti in inquadrature ravvicinate. La chiave sta nel modo in cui le spline vengono modellate (singoli cicli sono stati creati mediante un Avvolgi Spline con Spirale multiple adattate al profilo). Il loop è poi clonato usando l’Oggetto Clona e connesso usando il Comando Connetti. I capelli poi cresceranno su quest'ultima tab (Guida: Modo settato su Guide Spline).

 Interpolazione

Dal momento che risulterebbe impossibile modellare un capello per volta, vengono usate le guide (molto minori rispetto ai capelli reali) per dare un’idea dello stile. Verrà interpolato un numero elevato di capelli fra queste guide. Più vicino è un capello ad una guida e più si conformerà alla forma di quest’ultima (successivamente, si constateranno gli effetti di ogni settaggio materiale Capelli). Il settaggio Interpolazione definisce fino a che punto il capello si deve conformare alla forma delle guide. Di seguito viene mostrata una descrizione delle diverse opzioni di interpolazione.

Tipo

Interpolazione Lineare, Quadrata, Cubica e Quartica.

Ogni tipo di interpolazione applica la propria decadenza ad ogni singola guida. Questo effetto è illustrato nell’immagine sopra, dove i capelli sono stati interpolati tra una guida molto corta e una molto più lunga. Provate ad immaginare una qualsiasi di queste interpolazioni su un’intera superficie per farvi un’idea di come funziona ciascuna di esse.

Da Guide [1..1024]

I capelli interpolati cercano le guide più vicine per conformarsi di conseguenza. Dalle Guide definisce fino a che punto i singoli capelli saranno influenzati dalle guide (i capelli più vicini alle guide saranno molto più influenzati). Maggiore è il valore inserito per Dalle Guide e più omogenea risulterà l’interpolazione fra le guide.

Variazione [0..+∞%]

Usate il settaggio Variazione per variare in modo casuale l’interpolazione dei singoli capelli, facendo si che i capelli abbiano un aspetto meno uniforme e più realistico.

Raggruppa

Attivando questo settaggio si disattiverà l’interpolazione libera fra le guide e i capelli saranno attratti dalla guida più vicina, consentendo di creare facilmente ciocche di capelli. Una funzione simile, che offre maggiore controllo, è disponibile nel canale Raggruppa del materiale Capelli.

Attrazione

Usate questa curva per definire la forza del raggruppamento realizzato sulla lunghezza di ogni capello.

Vari settaggi di interpolazione e i relativi effetti.

In alto a sinistra nell’immagine che segue, viene mostrata la distribuzione delle guide per ciascuno degli esempi.

Sono state applicate queste variazioni: