Cinema 4D Funzionalità Aggiuntive Advanced Render PyroCluster PyroCluster
Funzione disponibile in CINEMA 4D Visualize, Studio
PyroCluster

Base Globali Età Distanza Distanza Cil. Forma Illuminazione Ombra Disturbo

Età

PyroCluster genera effetti basati sulla durata della vita di una singola particella. E’ molto importante che i metodi e le funzionalità della durata di vita delle particelle sia accuratamente compresa.

Fate riferimento a Lavorare con PyroCluster, per comprendere meglio la durata di vita e il mix dei colori in PyroCluster.

Usa Effetti Età

Attivate questa opzione per passare agli effetti dell’età.

Raggio

Per dettagli sull’uso dei gradienti, consultate Usare i gradienti nell’indice.

Come promemoria:

Nel gradiente Raggio Età il bianco crea il raggio impostato nella pagina Forme, mentre il nero o un colore scuro creano rispettivamente un raggio di volume 0 o piccolo. A sinistra, le particelle iniziano in modo ridotto e poi crescono in modo proporzionale durante la loro vita mentre, a destra, le particelle sono più grandi all’inizio, si restringono un po’ e poi crescono fino a raggiugere la loro piena dimensione.

Il gradiente Raggio controlla il raggio dello sbuffo in base la durata della vita della particella; ogni sfumatura di grigio rappresenta un valore del raggio.

Sulla pagina Forme potete impostare il raggio di base del volume per il materiale PyroCluster selezionato; senza alcun altro effetto in funzione, PyroCluster userà questo raggio per renderizzare gli effetti nuvola o fumo. Comunque, se attivate Usa Effetti Età, è diverso.

Un semplice colore bianco nel gradiente Età Raggio rappresenta il raggio che avete impostato nella pagina Forme e un semplice colore nero rappresenta un raggio pari a 0(un puntino). La parte sinistra del gradiente Età Raggio rappresenta il momento in cui nasce la particella mentre la parte destra è il momento in cui la particella muore.

Il colore bianco sul gradiente significa che gli sbuffi rimarranno invariati nella dimensione o luminosità. Il colore nero significa il raggio pari a 0 o assenza di luminosità, mentre i valori di grigio sono valori intermedi. Un’elevata variazione nel gradiente andrà a creare delle dimensioni di volume a caso.

CONSIGLIO
Attivate la modalità anteprima sotto Forma per vedere le particelle in tempo reale.
Il risultato, come visto nella vista editor...
…e il gradiente corrispondente
Il risultato, come visto nella vista editor...
…e il gradiente corrispondente

Come potete vedere nell’immagine qui sopra, viene usato un bianco puro che risulta nel raggio definito sotto Forma. Il nero risulterà nel raggio impostato su 0.

Come promemoria:

L’effetto età sta in stretta relazione alla durata della vita delle particelle.

Può essere ottenuta una dispersione radiale quasi casuale impostando differenti keyframe su differenti scale di grigio (a differenza degli esempi sopra riportati che usano gradienti di colore lineari).

Luminosità

Il gradiente di Luminosità controlla la quantità di pixel aggiuntivi che vanno a fondersi durante la vita della particella. Un colore bianco dà il valore di luminosità che avete impostato nella pagina Globali, un colore nero risulta nell’assenza completa di effetto di luminosità, i toni di grigio danno valori intermedi.

Questo effetto sta in stretta relazione alla durata della vita di una particella.

La parte sinistra del gradiente rappresenta il momento in cui la particella è nata, mentre la parte destra rappresenta il momento in cui muore.

Gli esempi seguenti dimostrano l’effetto del gradiente di luminosità. Sopra il gradiente usato, sotto il risultato prodotto.

Come potete vedere nell’esempio sopra, l’alone (additivo 100%) si sposta in maniera analoga all’area bianca nel gradiente luminosità. Questa funzione può essere usata, per esempio, per creare propulsori dei razzi o qualunque altro tipo di effetto di fuoco.

Mix Colore

A questo punti, sarebbe una buona idea cercare Usare i Gradienti.

Questo gradiente controlla la combinazione dei colori, durante la vita della particella, tra il colore dello sbuffo impostato nella pagina Globali e il colore clonato dal gradiente Età Colore.

Quindi è la combinazione tra i gradienti Globali Colore, Età Colore e Età Colore Mix che dà il risultato. Ogni valore di grigio rappresenta una quantità di ciò che è stato mischiato tra il colore di base (Impostato nella pagina Globali) e il colore generato dal gradiente Età Colore. Un nero puro significa che il 100% del colore di base impostato nella pagina Globali viene usato per definire gli sbuffi; nessuno dei parametri Età Colore viene mischiato nel colore della particella. Un bianco puro colorerà lo sbuffo con il 100% del gradiente Età Colore; il colore di base impostato nella pagina Globali non viene affatto mischiato con l’Età Colore. Tutti i valori di grigio intermedi andranno a creare una miscela di entrambi i valori del colore.

Per il gradiente colore, la parte sinistra del gradiente controlla il colore alla nascita dello sbuffo, mentre la parte destra controlla il colore dello sbuffo quando muore.

Verrà utilizzato al 100% un nero puro che utilizza il colore originale, come definito nella pagina globali, e non verrà aggiunto il colore vita.

Un bianco puro utilizza il gradiente del colore vita al 100% e il colore originale definito sulla pagina globali non verrà aggiunto. Tutti i valori di grigio intermedi creeranno una mistura di entrambi i valori del colore.

Questo valore (proprio come il valore vita) dipende simultaneamente dalla vita delle particelle. Il grado di mescolamento può variare durante la vita di una particella.

Esempio

Supponiamo vogliate creare un fuoco usando un sistema particellare. Il colore iniziale dell’alone, come definito nella pagina globali, va da giallo intenso (colore interno) a rosso scuro o nero (colore esterno). Alla fine della vita delle particelle, dovrebbe andeggaire del fumo nero e scuro. Il colore iniziale deve essere poi mescolato con il gradiente vita. Per un aspetto realistico, la transizione da chiaro a scuro deve essere resa irrregolare. Il gradiente colore mix può essere usato per spostarsi avanti e indietro tra il colore iniziale delle particelle e il colore vita.

Colore

Il gradiente vita della particella controlla il cambiamento di colore nel tempo. C’é una correlazione diretta tra la vita di una particella e il colore di un alone. A seconda del valore di mescolamento del colore (valore grigio) e del colore del gradiente vita, gli aloni verranno calcolati con o senza il colore mix. Il colore a sinistra del gradiente definisce quando verrà creato l’alone. Il colore a destra del gradiente definisce il colore dell’alone alla sua morte.

Nota:

Il gradiente vita definisce il cambio del colore per ogni alone dalla sua nascita alla sua morte. Non preoccupatevi se il risultato del calcolo è differente dalle vostre aspettative. Molti sistemi particellari permettono la variazione durante la vita delle particelle, la quale può mescolare i gradienti. Nel momento in cui renderizzte i vostri risultati, non dimenticate che ogni particella ha la propria speranza di vita. Questo gradiente non ha alcuna correlazione con il numero di frame contenuti nella vostra scena!

Come potete vedere nell’esempio sopra, il gradiente vita controlla anche la trasparenza (densità) sulla vita di una particella.

Per esempio, il fumo oleoso può essre trasformato in vapore trasparente.