Riferimento Cinema 4D Cinema 4D Prime Menu Personaggio Tag Personaggio
Funzione disponibile in CINEMA 4D Prime, Visualize, Broadcast, Studio & BodyPaint 3D

Limita

Base PSR Scopo Vettore Up Genitore Clamp Molla Specchia

Limita

Limita vi permette di limitare la distanza entro cui un oggetto può muoversi durante l’animazione relativa, da oggetto ad oggetto. Sono disponibili diversi tipi di limitazione per limitare il movimento di un oggetto e potete trovarli tutti in questo tag.

Molte costrizioni possibili con questo tag possono essere create anche con XPresso. D’altra parte questo tag riesce a limitare più velocemente l’esecuzione rispetto all’equivalente di XPresso. Questo tag è anche più veloce da configurare e in molti casi è più facile da usare. Infine, alcune limitazioni di questo tag non si possono ottenere con XPresso.

Potete attivare più costrittori nel tag e definire diversi target/obiettivi per ogni costrizione. Ciò significa che un tag è tutto ciò che vi serve per limitare l’oggetto, a meno che non vogliate regolare le limitazioni con priorità diverse. Le costrizioni del tag sono valutate nel seguente ordine:


  1. Genitore
  2. PSR
  3. Specchia
  4. Clamp
  5. Molla
  6. Scopo
  7. Vettore Up

Se i limiti hanno più di un target, i target saranno valutati dall’alto al basso.

Il tag non è utile solo per l’animazione dei personaggi ma per qualsiasi cosa si muova nella scena. Quindi le scene possono trarre vantaggio dall’utilizzo delle costrizioni. Ad esempio, potete utilizzare dei limiti per distribuire alcuni oggetti su una superficie irregolare.

Esempio

Supponiamo di avere un volano appeso ad un pistone: vogliamo animare il volano in modo che esso ruoti mentre il cilindro e il pistone si muovono di conseguenza. Per fare ciò è importante ricordare che i pistoni e il cilindro devono avere il corretto asse si rotazione (strumento Asse). Ai pistoni e ai cilindri verrà assegnato un tag Limita con i seguenti settaggi.

Il perno della manovella muove il pistone, che a sua volta è collegato al cilindro.

Al pistone viene assegnato un tag Limita con due costrizioni:

Il cilindro ora richiede solo un tag Limita addizionale con un target costrittore nel punto di rotazione del pistone (o della manovella). Non dimenticate che il Costrittore verrà applicato nell’ordine in cui sono elencati in Gestione Oggetti. Se, ad esempio, il cilindro nell’esempio sopra è stato spostato sopra al pistone, il risultato non verrà corretto nella Gestione Oggetti (a meno che non vogliate modificare direttamente la priorità dell’ Espressione).

I valori offset della limitazione possono essere d’aiuto se nella scena sono presenti oggetti parametrici la cui origine non può essere facilmente spostata!

Comandi Costrizione

Per facilitare il lavoro con i tag Limita, abbiamo aggiunto un numero di comandi utili per impostare facilmente il tag desiderato in connessione con l’oggetto selezionato. L’ordine in cui gli elementi vengono selezionati (e non la gerarchia) è importante:

Vi suggeriamo innanzitutto di deselezionare tutto, selezionando solo in seguito gli oggetti che devono essere "vincolati”. Poi selezionare gli oggetti target (cliccare tenendo premuto Ctrl); prima di eseguire qualsiasi altro comando.

Non appena viene assegnato un tag Limita - ed esso viene selezionato - potranno essere aggiunti altri singoli oggetti al tag, premendo il tasto SHIFT+(ri)selezionando il comando Limita (anziché creare un nuovo tag).

Aggiungi Costrizione Scopo

L’oggetto sarà orientato verso l’oggetto target.

Aggiungi Costrizione Asse

L’oggetto si potrà muovere solamente lungo il corrispondente asse dell’oggetto target.

Aggiungi Costrizione Clamp

L’oggetto sarà confinato alla propria distanza corrente rispetto all’origine dell’oggetto target.

Aggiungi Costrizione Specchia

I movimenti dell’oggetto rispecchieranno quelli dell’oggetto target.

Aggiungi Costrizione Origine

L’oggetto manterrà una distanza costante dall’oggetto target.

Aggiungi Costrizione Genitore

L’oggetto si comporterà come se fosse l’oggetto figlio e si muoverà in accordo con i movimenti dell’oggetto target.

Aggiungi Costrizione Piano

L’oggetto di muoverà solamente all’interno del piano X/Y dell’oggetto target.

Aggiungi Costrizione Punto

L’oggetto sarà confinato nel punto più vicino della geometria dell’oggetto target.

Aggiungi Costrizione Posizione

L’oggetto sarà confinato all’origine dell’oggetto target.

Aggiungi Costrizione PSR

L’oggetto sarà confinato all’origine dell’oggetto target e verrà scalato e ruotato con l’oggetto target.

Aggiungi Costrizione Rotazione

L’oggetto assumerà esclusivamente la rotazione dell’oggetto target.

Aggiungi Costrizione Scala

L’oggetto assumerà esclusivamente la dimensione dell’oggetto target (tab "Coord. nella gestione Attributi: S.X, S.Y, S.Z).

Aggiungi Costrizione Spline

L’oggetto sarà confinato all’oggetto Spline target.

Aggiungi Costrizione Molla

L’oggetto seguirà i movimenti a molla dell’oggetto target.

Aggiungi Costrizione Superficie

L’oggetto sarà confinato nella superficie della geometria dell’oggetto target.

Aggiungi Costrizione Vettore Up

L’oggetto target verrà utilizzato come Vettore Up.

Aggiungi Costrizione Limiti

Il movimento dell’oggetto sarà vincolato al volume di un oggetto target poligonale o all’area interna di una spline target.